27 gennaio 2014
Giuseppe Paparo (736 articles)
2 comments
Share

Gente Distratta

“La mente è come un paracadute. Funziona solo se si apre”.
Facendo riferimento all’immagine di questo articolo (Einstein), e al reale significato della stessa frase, si evincono due dati oggettivi abbastanza significativi. Il primo, Einstein. Un genio di fisica e numeri, un uomo cheee..vabè, lasciamo perdere. Il secondo dato (in effetti non un dato ma una certezza), è di quanto sia semplice, breve, e incisivo il significato delle parole che compongono la citazione del pazzo (!?) scienziato.

I numeri sono materia straordinaria, affascinante, infinita, sconosciuta in certi casi, quando si ha la percezione di essere sul punto di poterli padroneggiare con un colpo di coda sono pronti a tradire senza pietà. Cosa centrano i numeri? La risposta è semplice, dietro le immagini degli stadi, dei calciatori, dei menu, e di qualsiasi altra caratteristica presente su schermo, vivono e si susseguono “NUMERI”. Se con un colpo di spugna potessimo abbassare solo per un istante una partita in atto di PES, ci ritroveremmo dinanzi a migliaia di numeri che scorrono senza sosta, numeri messi in sequenza da mente umana e interpretati in maniera schematica da macchine sofisticate con lo scopo (nel nostro caso) di dare emozioni e divertimento al giocatore/spettatore.

E’vero, dopo alcuni mesi di gioco passati a scandagliare il nuovo PES 2014 tutte le imperfezioni cominciano a venire allo scoperto, una ad una. Ma perchè accade questo? I bug di gioco, le difese ballerine, il vantaggio interpretato spesso in maniera discutibile, portieri che si alternano in giornate S.U.P.E.R. a pomeriggi in stile bamboccio, di chi è la colpa? Forse una risposta plausibile c’è, e risiede esclusivamente nei numeri e nel loro calcolo in tempo reale.

Non puoi chiedere a un bambino di dieci anni (salvo rari fenomeni) l’interpretazione impeccabile dei tre canti della “Divina Commedia” senza amnesie di memoria o sbavature di recitazione. I bambini per il semplice fatto che nelle proprie corde hanno un autonomia pari a quella di una letterina di Natale, con annessi rossori di imbarazzo e incidenti di percorso. Siamo realmente convinti che il rapporto grafica-fisica-intelligenza artificiale viaggi di pari passo? Purtroppo in questi anni ho scoperto che non è sempre così. Le PS3/Xbox 360, non sono state progettate con la capacità di poter reggere in maniera costante la trasposizione di una simulazione calcistica reale vista in tv o sui campi di calcio attraverso i nostri occhi, specie con gli occhi di chi mastica pallone da molti anni.

Immaginare una gestione dell’Intelligenza Artificiale di 22 calciatori con il compito di eseguire movimenti limpidi, decisi, e senza imbarazzi, con la MEMORIA di una PS3 è da perfetti irresponsabili. Servono numeri, molti numeri, molto spazio, molta memoria, e attualmente la coperta è ancra troppo corta. Tiri da una parte, si scopre dall’altra. Lo sport del calcio è una disciplina estremamente complessa (vedi Divina Commedia), quello che ci ritroviamo tra le mani, oggi, è ssolutamente nel giusto, gli errori sono contemplabili, vanno accettati. Infatti, quello che più mi ha impressionato durante gli ultimi anni, cambiando in maniera drastica il mio modo di interpretare notizie o argomenti come quello in questione, è proprio l’atteggiamento degli addetti ai lavori, coloro i quali hanno il potere di giudicare ufficialmente un videogame e la capacità di compromettere addirittura le scelte finali altrui.

gd2

E’accettabile o ipotizzabile che una software house, possa commettere puntualmente gli stessi errori durante la crescita del proprio progetto? E’immaginabile che sviluppatori del calibro di Konami siano così irresponsabile da immettere sul mercato un prodotto carente, sapendo a priori che la qualità del gioco sarebbe potuta uscira da quegli stessi uffici in maniera decente? Fermiamoci per un istante, se è il caso, e facciamo un passo indietro di 10 anni, così, tanto per rinfrescarci la memoria, dove i difetti di PES 5 non saltavano alla mente solo perchè la PSone fu un fascio di luce talmente colorato e accecante capace di deviare e riporre in secondo piano aspetti principali che durante questi anni abbiamo imparato ad apprezzare e giudicare.

Alcuni utenti si sono lamentati addirittura sull’interpretazione del gameplay sviluppato durante gli ultim capitoli di PES, ma sorvoliamoci sopra, mettiamo da parte PES o addirittura FIFA, Il punto chiave, il nucleo dell’intero concetto che stona in una maniera assordante in tutto questo bailamme (sembra quasi non riuscire più a venirne fuori), è senza dubbio l’avidità e la nostra sete di esigenza. Le aspettative sono cresciute in maniera smisurata con il progresso tecnologico, pretendiamo a ogni appuntamento, una minestra ricca e completa di ogni ingrediente disponibile. I tempi vanno vissuti tutti, lentamente e progressivamente, le nuove console sono finalmente state lanciate in tutto il mondo, questo è un bene per gli appassionati, ma siamo veramente convinti che durante la crescita della nuova generazione di queste macchine, gli sviluppatori riusciranno a regalarci la simulazione di calcio da sogno? Su questo non voglio espormi, ma se riusciamo ad accettare il passo delle evoluzioni con estrema razionalità, allora possiamo stabilire con certezza che il paracadute si è finalmente aperto!

Giuseppe Paparo

Giuseppe Paparo

Quella del calcio è l'unica forma di amore eterno che esiste al mondo. Chi è tifoso di una squadra lo resterà per tutta la vita. Potrà cambiare moglie, amante e partito politico, ma mai la squadra del cuore. (Cit. Luciano De Crescenzo)

Comments

  1. Ringhio86
    Ringhio86 gennaio 28, 10:19
    Non hai mica torto, io sono passato a FIFA dal 2010 con FIFA 10 e vedo sempre li stessi errori di difesa e bag. Forse e vero che la ps3 non e adatta per un calcio perfetto.
    • PIS
      PIS Author febbraio 14, 12:46
      Infatti FIFA ha fondamentalmente tanti difetti quanti quelli visiibli in PES.

Write comment

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *