18 luglio 2017
Giuseppe Paparo (736 articles)
2 comments
Share

PES 2018 WT – Le nostre prime impressioni

Abbiamo avuto il piacere di testare con mano, una prima versione giocabile di PES 2018 negli studi di Halifax, durante la tappa italiana del “PES World Tour”. Il nostro @LeonardoMonte99, si è recato a Milano per partecipare all’evento, tenutosi a porte chiuse, messo a disposizione da Konami.

Ecco alcuni passaggi delle sensazioni provate a caldo da Leonardo.

LE RIVELAZIONI DI KONAMI

Ormai, la stagione calcistica videoludica relativa a PES 2017 è prossima alla conclusione. Konami è da tempo al lavoro nel tentativo di realizzare per i propri fan un nuovo capitolo del brand, preparandosi a rilasciare la Beta Online e, a seguire, la demo definitiva del gioco. Per promuovere al meglio l’edizione che finirà sugli scaffali il 14 Settembre, Konami e le aziende con cui collabora, ha organizzato il “PES 2018 World Tour”: una serie di 5 tappe attraverso l’Europa, iniziando da Barcellona, passando per Liverpool, Dortmund, Parigi e, infine Milano.

E’proprio in quest’ultima tappa che noi di PES Italian Supporter siamo stati invitati a partecipare. L’evento (inizialmente previsto per tenersi allo stadio San Siro) si è svolto presso gli uffici di Halifax Italia di Milano. Siamo stati accolti, insieme agli altri partecipanti, inizialmente in una sala conferenze, dove Kei Masuda e Adam Bhatti hanno introdotto quelle che saranno le novità introdotte all’interno del nuovo PES. Potrete sentire l’intera conferenza alla fine di questo articolo, tenuta ovviamente in inglese.

La prima cosa su cui siamo stati informati, dopo una brevissima introduzione, è relativa alla disponibilità di PES con le stesse modalità su tutte le piattaforme: PS4, PS3, XBox One, XBox 360 e PC. Dopo questo piccolo ma importantissimo dettaglio, Kei Masuda ha spiegato la scelta delll’introduzione di Usain Bolt all’interno del gioco e di come abbiano intenzione di portare avanti questo progetto con il velocista, rendendo a breve disponibile persino il pre-order di un’edizione di PES 2018 a lui dedicata.

Un’altro Ambassador importante inserito ufficialmente in questa edizione (dopo tutte le controversie avvenute con PES 2017) è Diego A. Maradona, che sarà presente nel gioco nella modalità myClub sotto forma di leggenda. Ci è stata poi confermata la data di uscita della Beta Online, prevista su PS4 e XBox One nel periodo che va dal 20 al 31 Luglio, dove sarà anche possibile testare online la nuova modalità dedicata al 3V3. Infine stata poi mostrata una scaletta di quelle che secondo Konami erano le priorità relative a PES 2018, denominata “Super 7”:

1. GAMEPLAY MASTERCLASS
2. ENHANCED VISUAL REALITY
3. PES LEAGUE INTEGRATION
4. ONLINE CO-OP
5. NEW / IMPROVED MODES
6. PRESENTATION OVERHAUL
7. PC NEW GEN

Una delle novità più importante introdotte riguarda il cosiddetto “Dribbling Strategico”, relativo al maggiore controllo totale del pallone in mezzo ai piedi, e ai movimenti (soprattutto, appunto, nella fase del dribbling) che potranno essere più delicati, piccoli e precisi. Inoltre, grazie a questa nuova caratteristica, sarà possibile avere un controllo di palla “intelligente” che permetterà al giocatore di tenere la palla lontana dal proprio piede quando si affronterà un giocatore più forte fisicamente, rendendogli più difficile puntare tutto sulla sua fisicità.

Anche il sistema “Real Touch” è stato migliorato, caratteristica già introdotto nell’edizione di quest’anno, con una versione aggiornata, rinominata “Real Touch +”, che permetterà, in fase di possesso e non, di utilizzare più parti del corpo nel controllo palla o nei contrasti, con l’aggiunta anche di più parti vulnerabili. Questo contribuirà maggiormente al realismo del gioco. E’stata migliorata anche la fisica del pallone stesso, su cui si è puntato molto per rendere i suoi effetti e le sue traiettorie il più possibile somiglianti alla realtà.

Sono state, inoltre, aggiunte nuove visuali e un modo completamente nuovo nel sistema della battuta dei calci piazzati, come calci d’angolo, le punizioni e i rigori. Sui calci piazzati è stata rimossa del tutto la linea guida che compariva ogni volta che dovevamo battere una punzione o un corner sulle edizioni passate. Per quanto riguarda invece il comparto grafico, PES con l’edizione 2018 ci proporrà un qualcosa di straordinario grazie ai sistemi utilizzati nella scansione dei corpi e dei volti dei giocatori. Inoltre, con il motion capture, sono state aggiunte molte nuove animazioni e, novità assoluta, ogni giocatore avrà il suo passo, che sarà diverso da quello degli altri giocatori. Per esempio, Messi e Ibrahimovic avranno due stili di corsa completamente differenti, con Messi che dovrà fare molti più passi per coprire la stessa distanza dell’avversario.

Altra componente completamente rivista sono le espressioni facciali dei calciatori che regalano emozioni al gioco, ora più dettagliate e accurate. Discorso delle animazioni valido anche, e soprattutto, per i portieri, che reagiscono in modo molto più naturale ad un tiro, e anche in modo molto più vario, che cambierà da portiere a portiere. Sempre per quanto concerne la grafica, sono stati accurati ancora di più i dettagli riguardanti gli stadi, sia negli interni che negli esterni delle strutture, essendo state rese praticamente fotorealistiche, riprodotte in ogni minimo e singolo dettaglio.

Anche gli ultras sono stati rivisitati, con un’atmosfera che adesso sembra veramente quella di uno stadio durante una vera e propria partita. Ma anche i tifosi, singolarmente, individuo per individuo, è stato riprodotto in maniera nettamente migliorata, rendendo così tutto lo scenario più coinvolgente e realistico.

Il menu di gioco ha subito alcune varianti, con l’aggiunta di nuovi elementi nell’HUD durante le partite, che mostreranno dati e statistiche delle squadre o dei giocatori. Inoltre è stato rivisto il sistema del meteo negli stadi, con effetti ancora più dettagliati e simili alla realtà. Cosa ancora più sbalorditiva riguarda l’accuratezza nella riproduzione dei volti dei singoli giocatori, con un livello di dettaglio senza precedenti. Novità assoluta è invece l’aggiunta di modalità dedicate al co-op, con 3 opzioni di scelta differenti: 3V3, 2V2, 3VCPU.

LE NOSTRE IMPRESSIONI

Dopo aver provato il gioco per ore, più e più volte, in ogni condizione, stadio e modalità, le nostre impressioni concordano al 100% con le dichiarazioni e le premesse che Konami ha anticipato nelle settimane precedenti, siamo convinti che abbiano adempiuto perfettamente le nostre aspettative. Non siamo rimasti affatto delusi, anzi, abbiamo notato miglioramenti netti. Atmosfere degno di uno stadio, fisica dei giocatori e del pallone simulativa su livelli altissimi, grafica iperrealistica, accuratezza nei dettagli minimale, clima atmosferico reso alla perfezione.

Il tutto è stato realizzato in modo impressionante, all’altezza di un vero simulatore calcistico. E pensare che si tratta di una beta. Abbiamo avuto modo di provare anche il prodotto su PC e ha dato l’idea di essere notevolmente migliorato, quasi all’altezza della versione next-gen, ma resta comunque una versione leggermente inferiore a livello grafico, ma che molto probabilmente saprà soddisfare anche le esigenze dei PC gamers.

A nostro giudizio, la scelta di non portare la grafica ai livelli delle versioni console, è un modo per aiutare anche coloro che non possono permettersi un pc da gaming molto costoso. Perchè in fin dei conti, adesso, è solo quello l’ultimo ostacolo che separa la versione PC da quella per PS4 e XBox One. Giusto per fare qualche esempio, ci ha colpito molto positivamente l’I.A. di quest’anno, che risulta essere molto più esigente e fantasiosa, in grado di adattarsi perfettamente al nostro stile di gioco, e rispondendo anche a tono, riuscendo a sfruttare al meglio i nostri punti deboli. Inoltre è anche più completa, con nuove giocate, finte o passaggi che non ti aspetti e che potranno facilmente prendervi alla sprovvista, soprattutto alle vostre prime partite.

Premettiamo che noi abbiamo testato il COM alla difficoltà più alta (ovvero superstar) quindi non sappiamo bene come reagirà l’intelligenza artificiale a livelli di difficoltà inferiori. Sappiamo di certo, però, che questa I.A. può mettere in seria difficoltà anche i giocatori più esperti. Un’altra cosa che ci ha lasciati veramente a bocca aperta, è l’ingresso in campo delle due squadre prima del calcio d’inizio. E’un qualcosa di davvero emozionante, riprodotto perfettamente fin nei minimi particolari, come per esempio le espressioni dei calciatori che risultano essere concentrate sulla partita che sta per svolgersi, oppure l’interno del tunnel che porta a bordo campo ricreato in maniera fedelissima.

Il tutto è riprodotto così bene che ci è sembrato veramente di stare per assistere ad una partita in TV. Per non parlare poi delle esultanze: graficamente sono forse la cosa che ci ha lasciati più senza parole, sembrava di assistere a esultanze di veri calciatori. Insomma, questo capitolo della serie PES è pieno di aspetti positivi notevoli, così tanto che sembra aver portato la saga ad un punto di svolta importantissimo, e che porterà sicuramente il brand sulla strada giusta per tornare ad essere il simulatore calcistico più venduto al mondo.

Per noi il gioco viene promosso a pieni voti, e siamo curiosissimi di vedere la Beta Online, la Demo ed, infine, il prodotto finale. Nell’attesa, vi lasciamo alcuni nostri gameplay registrati durante la nostra sessione di prova negli Halifax Studios! Buona visione e buon ascolto!

Giuseppe Paparo

Giuseppe Paparo

Quella del calcio è l'unica forma di amore eterno che esiste al mondo. Chi è tifoso di una squadra lo resterà per tutta la vita. Potrà cambiare moglie, amante e partito politico, ma mai la squadra del cuore. (Cit. Luciano De Crescenzo)

Comments

  1. Leonardo Monte
    Leonardo Monte agosto 02, 20:30
    Tranquillo Flavio.. Avevamo avuto solo un piccolo problemino, ma ora è tutto risolto, PES Italian Supporter non morirà mai! ;)
  2. Flavio
    Flavio luglio 19, 14:33
    Dopo queste sensazioni il mio hype giornaliero è schizzato in aalto. Ma che fine avevate fatto, non fate più uno scherzo simile ;)

Write comment

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *