Editoriale

Gente Distratta

“La mente è come un paracadute. Funziona solo se si apre”. Facendo riferimento all’immagine di questo articolo (Einstein), e al reale significato della stessa frase, si evincono due dati oggettivi abbastanza significativi. Il primo, Einstein. Un genio di fisica e

[dropcap]D[/dropcap]opo un’attesa lunga quasi due mesi, Konami finalmente riesce a lanciare due componenti che definirli essenziali sembra quasi riduttivo. L’aggiornamento in un solo colpo permette ai fan e agli addetti ai lavori di fare il punto della situazione e di

Kei Masuda ladies & gentlemen, colui il quale riaccende l’orgoglio di una categoria videoludica vecchia come il tempo, la categoria dei FAN di PES. Quello che abbiamo potuto vedere e provare in PES 2014 è un concentrato di tecnica e

[dropcap style=”1″ size=”3″]P[/dropcap]ro Evolution Soccer, oltre a reglalare una serie di innumerevoli sensazioni e stati d’animo familiari a quasi tutta la categoria PESFAN, riesce incredibilmente a formulare nell’intimo subconscio dei giocatori, lunghe, articolate, e misteriose domande alle quali bisognerebbe non

[dropcap style=”1″ size=”3″]G[/dropcap]iovedi 18 Luglio, l’anno è il 2013. Computer potentissimi, auto futuristiche, console next-gen, musica all’avanguardia, vestiti all’ultimo grido, case post modern… e pure c’è qualcosa che non quadra. Viviamo in un epoca dove l’uomo è alla costante ricerca